INFO E CONTATTI AGOSTALIVE.IT
Agosta 00020 (RM)
SVILUPPO WEB
TERMINI E COPYRIGHT
Copyright 2016 © AgostAlive.
All Right Are Reserved.

 

 

AgostAlive

Luoghi da Visitara

Resti del Castello Medievale


Fatto costruire nel 1051 dai monaci sublacensi. Con le sue tre porte d'ingresso: la porta della Chiesa, che è la principale; la porta di Santa Maria e la porta secondaria "degliu Cancillittu".

Torre e Pichittu


Una delle torri dell'ex castello, in cui secondo leggenda sarebbe rimasta rinchiusa la principessa Augusta, da cui successivamente sarebbe derivato il nome Agosta.

Arco del Cardinale


Costruito in onore del Cardinale Commendatario Giovanni Colonna nel 1503, creato reggitore dell'Abatia Nullius di Subiaco da papa Alessandro VI Borgia. Il monumento prima di essere collocato dove si trova attualmente, e cioè in località La Porta, sorgeva maestoso al di qua del vecchio ponte sull'Aniene, che allora era situato circa 50 metri più a ovest di quello attuale, dove passava la vecchia statale sublacense. Esso fu spostato agli inizi del 1700, dopo che era stato travolto e distrutto da una forte piena dell'Aniene. L'arco è di stile romanico e fu realizzato con conci di pietra bugnati, scavati e lavorati presso le cave di Monte Affilano. Demolito, poi ricostruito nel 1980.

Chiesa Parrocchiale Santa Maria Assunta


Già cappella dell'antico castello, essa nel corso dei secoli ha subito varie modifiche e aggiunte. A tre navate, con tetto a capriate, il suo stile attuale è Neoclassico. Le navate sono divise da due file di tre archi a tutto sesto. I due portali d'ingresso sono sormontati da pregevoli trabeazioni in pietra grigia lavorata. La Chiesa, molto semplice, quasi austera, contiene sette altari: l'altare maggiore al centro, tre altari a destra e tre a sinistra.

Museo della Cultura Rurale


Istituito nell'anno 2003, ad Agosta in via del Comune, il Museo ha una superficie di 180 mq ditribuiti su 3 piani. Gli oggetti raccolti narrano la storia, le tradizioni e i mestieri di un tempo, per non dimenticare le antiche usanze e gli oggetti di vita quotidiana completamente realizzati a mano con maestria unica.

Maggiori Informazioni

Chiesa Parrocchiale Madonna della Pace e San Benedetto


Essa è dedicata alla Vergine della Pace e a San Benedetto; fu costruita nell'anno 1930 per volontà dell'allora Abate - Vescovo di Subiaco, Lorenzo Salvi. È ad una sola navata ed il tetto e a capriate. Nell'abside l'altare maggiore è sormontato da un caratteristico baldacchino di travertino romano. Il presbiterio è diviso dal resto della Chiesa da una balaustra trabeata, detta iconostasi, propria delle Chiese di rito orientale. Tutta la costruzione compreso il campanile, è realizzata con una pietra particolare della nostra zona, chiamata "cardellino". L'architetto che ha redatto il progetto generale e lo scultore erano due monaci benedettini di Subiaco.

Piazza San Nicola


La piazza più grande del paese, dove si trova la scuola elementare e la caserma dei carabinieri. Un tempo vi era una chiesetta dedicata appunto a San Nicola. In fondo si trova il monumento ai caduti delle guerre.

Inoltre...


Antichi resti delle fondazioni dell'edificio sacrale delle Lavoratine, monumento di epoca preromana in contrada Cisterna, la Grottella, a testimoniare la presenza nel territorio di Agosta di popolazioni antiche ed una piccola Necropoli in località Rufinelli.

AgostAlive | Luoghi da Visitare ad Agosta